ranma

Un giorno io e te – capitolo unico

Quella mattina Ranma si sveglia e si accorge che il padre gli russa in un orecchio… infastidito lo sposta con un calcio e poi si alza di getto, come suo solito si dirige verso il bagno in canottiera e boxer, sbadigliando di continuo…
Appena arriva sente una risata da dentro… la sua risata… e sorride a sua volta… poi sente quella frase
<<Basta P-chan! Non mi schizzare!>>
Stringe i pugni pensando
“Quello stupido di Ryoga! Cosa sta facendo qui in bagno con lei???”


Alla seconda risata della ragazza, Ranma spalanca la porta e resta di sale..
Akane lo guarda sbalordita: è in piedi in mezzo al locale con indosso una gonna corta blu, e un reggiseno celeste, tiene tra le mani una maglietta bianca e P-chan è seduto comodamente sul mobile accanto al lavello.
Dopo un primo momento di imbarazzo Akane diventa rossa e stringe al petto la maglietta urlando
<<Brutto pervertito! Esci immediatamente!!!>>
Gli lancia contro una vaschetta raccolta a terra, ma subito Ranma chiude la porta ed evita il colpo, è rimasto scioccato da quello che ha visto, ma è stato anche abbastanza veloce da afferrare P-chan prima di chiudere la porta.
Alza il maialino davanti al suo viso reggendolo per la collottola, stringe gli occhi a fessura e sibila
<<Brutto porco cosa stavi facendo in bagno con lei!?>>
L’altro grugnisce qualcosa e diventa rosso, Ranma si arrabbia ancora di più! Cambia piano della casa e si infila in un altro bagno, apre l’acqua calda e vi getta sotto il porcellino, dopo pochi istanti Ryoka emerge dal vapore strillando
<<Basta! è ustionante quell’acqua!!!>>
<<E allora? Cosa stavi facendo in bagno con Akane?>>
<<Niente… lei mi ha preso ed è andata in bagno… mica potevo non seguirla…>>
<<Certo! Chissà che dispiacere stare lì mentre lei si cambiava…>>
<<O non farla tragica, l’ho solo vista in biancheria intima… è un po’ come vederla in costume da bagno…>>
<<E quando l’avresti vista in costume da bagno?>>
<<Be io…>>
Da fuori arriva l’urlo di Akane
<<RANMA! Dov’è P-chan???>>
I ragazzi si guardano, poi con rassegnazione Ranma inonda l’altro con l’acqua gelida e così riappare il piccolo P-chan, appena in tempo, visto che Akane proprio in quel momento spalanca la porta
<<Ranma sei proprio uno stupido! Come fai a prendertela sempre con P-chan? Io proprio non capisco!!!>>
Dopo aver raccolto il porcellino Akane torna in camera sua…
Ranma si gratta la testa pensando che quella domenica è iniziata veramente male… (altro…)

Approfondisci