minions

05/08 …

Scriverò poco, a te non piace leggere e gli audio-articoli non li faccio ancora…

Questo è forse il primo compleanno che siamo fisicamente così lontani… ma restiamo vicini col cuore (come sono romantica!!!)

Un altro compleanno insieme, un altro compleanno in cui mi raggiungi in età anagrafica.

Da quel lontano 5 Agosto 1997, i tuoi compleanni li abbiamo passati tutti insieme, uno solo come “amici speciali” e non come coppia, ma tutti gli altri come coppia e che coppia!

Te l’ho già scritto, detto poco, sai che sono più brava a scrivere (e me lo dico da sola!) ma la mia vita senza di te non sarebbe così bella, non sarebbe così unica, non sarebbe così fantastica.

Grazie di tutto amore mio.

Grazie per essere come sei e per essere con me.

Ti amo, tanti auguri di buon compleanno! Festeggia e divertiti… nel limite della decenza!

 

Approfondisci

ipocond

Marco: un nome, una garanzia!

E siamo arrivati al 3 Agosto… il compleanno di Cocò… ossia il compleanno della metà perfetta della coppia “Ivanmimì e Marcococò!” 

Il mio amico Marco è il fidanzato della mia migliore amica, ed il migliore amico del mio ragazzo… un quadrilatero perfetto! Lui è disponibile – forse troppo visto che a volte accavalla gli impegni – lui è distratto, ritardatario cronico e “leggermente” ipocondriaco. 

Lui, però, è onesto, simpatico, dolcissimo e disponibilissimo quando hai bisogno di lui. Un amico sincero, una persona di cui fidarsi al 100%. 

Il mio amico Marco è il creatore di questo blog… fatto apposta per la mia passione per la scrittura! Mi spiace di averlo trascurato un po’ ultimamente (il blog, non Marco!), ma ho avuto un milione di cose da fare… ma ho tutte le intenzioni di riprendermi presto e di aggiornare con più costanza come facevo all’inizio!

Lui mi ha dato uno strumento fantastico per dare libero sfogo alla mia mente, e io non lo ringrazierò mai abbastanza!

Lui è l’amico che tutto dovrebbero avere!

Buon compleanno amico Marco! Ti voglio bene, davvero tanto!!!

Un bacio immenso!!!

Butta la torta nel tunnel mi raccomando!!!

 

Approfondisci

sghignazzo

Sorelle mancate

Oggi è il 4 Luglio, su questa giornata ci hanno fatto anche un film, ma ora non importa, a me non importa.

Oggi è il 4 Luglio, oggi è il compleanno della mia amica Sara. 

Lei è la mia sorella mancata, lei è la mia migliore amica d’infanzia. Se io non l’avessi conosciuta, non sarei quella che sono.

Ci siamo conosciute in prima elementare, ad essere onesta non ricordo come abbiamo iniziato a parlare, ma so per certo di averle voluto subito bene, e di volergliene ancora.

Siamo state insieme per i cinque anni delle elementari, siamo state inseparabili alle medie, anche se in classi diverse, addirittura scuole diverse, per poi ritrovarci in scuole vicine alle superiori. Ma scuola a parte noi siamo sempre state insieme. 

(altro…)

Approfondisci

chri

11 Aprile 2010

- Segue dall’articolo di ieri -

11 Aprile 2010… sono passati cinque anni esatti… quella notte (parte di essa) l’abbiamo passata lì… appena fuori dal reparto a fissare gli ascensori, con le luci che si spegnevano man mano che le ore passavano… poi quell’ascensore che si apre, noi che scattiamo come delle molle, ma ne esce solo mio cognato, tutto trafelato, che continua a ripetere a mo’ di litania “è coraggiosissima, è coraggiosissima” poi voleva una boccata d’aria, da bere, da mangiare, in realtà non lo sapeva nemmeno lui… e io che mi alzo e vado con lui, perchè da come era messo poteva anche andare a bere dalla tazza del bagno! Alla fine lui torna su e io torno accanto ai miei in attesa…

Poi è stato tutto surreale… l’ascensore che si apre… quei secondi interminabili in cui non esce nessuno, poi quelle due infermiere che spingono quella culla termica, ma mio cognato non c’era… e io sapevo che la culla scendeva col papà, invece c’erano solo loro con la culla e allora scatta la voglia di vedere, di sapere se era il nostro, e la preoccupazione perchè se non scende magari è successo qualcosa su… Poi un infermiera ci guarda e dice “I parenti di Stefania?” e noi, tre ebeti, che annuiamo senza parlare e lei che dice quelle parole… “Questo è il bimbo…” e tutti che ci catapultiamo in adorazione della culla termica e di quel cosino di più di 4kg. che si agita con gli occhi sbarrati lì dentro, ed è stato amore all’istante! Dicono poi che lei sta bene che la stanno medicando per portarla giù e che noi possiamo andare.

Volevo dal loro la tutina visto che mio cognato non era sceso, ma non me l’hanno permesso, solo il papà può entrare, e mentre borbottavo dicendo che se lui non scendeva allora che fanno lo lasciano lì così nudo in attesa? L’ascensore scatta di nuovo e mio cognato esce con un’espressione che non gli avevo mai visto, gioia pura! Abbraccia mia mamma, stringe la mano a mio papà e io letteralmente gli salto al collo! Siamo usciti dall’ospedale a notte fonda, tutti con un sorriso smagliante addosso, tutti felici, tutti euforici! 

Quella notte è nato il mio bellissimo nipotino Christian, la mia gioia … lui che porta il nome più bello in assoluto per me … lui che la sera vuol sempre giocare a “io corro e tu mi prendi, poi tu corri e io ti prendo” e via che si corre… lui è quello che mi ha detto “Mi compri la scatola magica dei pennarelli?” “E com’è la scatola magica dei pennarelli” “Non esiste l’ho appena inventata io!” e ride come un pazzo! Lui io lo adoro e ci sarò sempre… 

Buon compleanno Christian!

 

Approfondisci

manga

TANTI AUGURI A ME!

Oggi è il mio compleanno e quindi: tanti auguri a me! 

Sono circondata da tante persone: vicine fisicamente, virtuali (ma vicine con il cuore e la mente) e anche di fantasia (GENZO GENZO GENZO).

Ognuna di queste persone mi ha dato qualcosa e continua a darmi qualcosa… la mia famiglia mi ha dato la vita, la tranquillità, la felicità, un’infanzia pressochè perfetta! Una sorella (che io ho già trovato quindi… chi mi dice che sia realmente mia sorella? ahahah). Mi hanno dato un’istruzione, mi hanno trasmesso dei valori fondamentali, l’amore per gli animali, i cani in particolare (rigorosamente pastori tedeschi! vero papà?). Mamma mi ha insegnato a cucinare e a tenere in ordine una casa e io mi arrabbiavo, perchè le mie amiche non dovevano fare tutto quello che dovevo fare io… però mi è servito e tanto… quando restavo a casa da sola, non davo fuoco a niente, non morivo di fame… soprattutto quando ho avuto “casa mia” non ho avuto grandi problemi… papà mi ha insegnato a tirare giù un muro con una mazzetta! (serve sempre!) a guidare, ad amare i pastori tedeschi! Mi hanno preparato ad affrontare il mondo e la vita… e non potrò mai ringraziarli abbastanza per questo. Mia sorella, per me, c’è sempre stata, a volte litigavamo, a volte ridevamo, a volte, quasi sempre, ci capiamo al volo, basta uno sguardo! Soprattutto lei mi ha dato tanto affetto, tanti consigli, finchè non abbiamo capito di essere abbastanza di verse, ma sempre unite e sempre sorelle, poi mi ha fatto conoscere quello che è diventato mio cognato! Naty!!!!! A me è piaciuto da subito… mi prendeva in giro, ma mi dava consiglia anche lui ed è stato il primo a capire cosa davvero era successo la sera che sono tornata a casa in lacrime!!! Insieme mi hanno dato il mio fantastico nipotino/figlioccio! Il mio patatino Chri! Per lui io sarò sempre presente, in ogni momento! 

(altro…)

Approfondisci